Biografia

MARCO GAMBA, nato a Bergamo nel 1968, inizia lo studio della chitarra e del basso elettrico a 11 anni sotto la guida del M° Borella.

Nel 1983 studia basso elettrico con Robi Zonca, esperienza che gli permette di inserirsi subito nella cover band “Abbey Road”, con cui inizia a suonare negli storici locali di Bergamo e Provincia (Corte Sconta, Fuori Porta, Canton ed altri).

Nel 1988 si iscrive al Centro Didattico Produzione Musica di Bergamo e qui frequenta il corso di basso elettrico con Riccardo Fioravanti e il corso di armonia jazz con Albert Polydor Taylor e Claudio Angeleri. Durante questo periodo di studio assiste a seminari importanti di grandi musicisti americani e italiani a partire da Ares Tavolazzi, Miroslav Vitous, John Patitucci, Jim Hall, Mike Stern, Franco Cerri. Successivamente frequenta un corso per big band con Gianluigi Trovesi.

Nel 1990 inizia una lunga attività concertistica con il gruppo blues “Midnight Breakfast” suonando in vari club nel Nord Italia.

Nel 1991 Fabio Treves lo invita a suonare con il suo gruppo “Treves Blues Band” con cui  partecipa a vari Blues Festival.

Nel 1992 inizia a suonare jazz con vari musicisti della Bergamasca, in particolare con Guido Bombardieri, nel “Bombardieri - Caracchi Quartet”, con cui  partecipa al Festival Jazz di Bergamo.

Nel 1993 collabora con il sestetto “10 mt .80 Sextet” di Oscar Gelmi, gruppo fusion dalle sonorità' jazz, etno e barocche.

Nel 1997 cura la programmazione jazz del “Paprika Jazz Club” di Mariano di Dalmine (Bg).

Dopo un lunga esperienza  a livello locale, nel 1998 viene chiamato per  la tournée italiana dal chitarrista jazz italo-canadese David Occhipinti.

Nel frattempo continua la collaborazione con Guido Bombardieri; con la sua partnership e con la collaborazione dei musicisti Stefano Bertoli e Francesco Pinetti, nasce il quartetto “Softly Funky”.

Il quartetto si esibisce in molte rassegne e Jazz festival riscuotendo successo da parte della critica specializzata.

Oltre all’attività concertistica alterna un’intensa attività didattica e nel 1999 viene richiesto, dal chitarrista jazz bresciano Gianni Bergamaschi, come docente durante la Quarta “International Convention Atkins-Dadi Guitar Players Association” di Soave, in collaborazione con Guitar Club.

Nel 1999 inizia la collaborazione con la compagnia teatrale “Pandemonium” di Bergamo e il gruppo vocale “Vox Party” (Adelio Leoni, Rosa Galantino, Gabriella Mazza) con i quali incide per l’etichetta “AJP Records” l’omonimo cd .

Nel 2000costituisce un gruppo a suo nome formato da Guido Bombardieri, Paolo Manzolini, Donato Tarallo, proponendo un Tributo al grande bassista JACO PASTORIUS.

Sempre nel 2000 inizia a studiare contrabbasso classico con il M° Riccardo Crotti e successivamente contrabbasso Jazz con Riccardo Fioravanti e Paolino dalla Porta.

Nel 2001 partecipa ad un corso di improvvisazione jazz presso il “BASS COLLECTIVE” di NEW YORK con il bassista americano Matthew Garrison (Herbie Hancock, Joe Zawinul Syndicate, Steve Coleman) figlio d'arte del contrabbassista Jimmy Garrison, partner musicale di John Coltrane.

Nel 2003, con il quartetto “Softly Funky” incide per la label “Velut Luna” il Cd “Easy Going”  e qui si distingue come autore di alcune composizioni.

Nel 2004 collabora con il quintetto di Fabio Brignoli  con cui incide il Cd “Trumpetunia”.

Sempre nello stesso anno collabora con Guido Bombardieri (sassofono) e Vittorio Marinoni (batteria) ad un progetto in omaggio a Charlie Parker. Con questo Trio partecipa anche al Festival di Iseo Jazz.

Nel 2005 riprende la collaborazione con Oscar Gelmi, e, dopo vari concerti con Bande Musicali locali, incide, con il Gruppo “Band One On” e con l’ospite Fausto Beccalossi, un lavoro discografico dedicato alla musica di Astor Piazzolla.

Nel 2006 collabora con il chitarrista Alberto Cavenati con il quale incide il cd “Londra” con Bombardieri - Marinoni.

Nel 2007 collabora con l’ensemble di Stefano Zeni e Angela Citterio; con essi realizza il cd “La Piana delle Anguane”.

Nel 2008 forma con Guido Bombardieri e con F. Duende alla batteria  “Assalto Jazz Trio” e con questo trio incide l’omonimo cd per la label “Music Center”; gran parte della musica del trio viene firmata ed arrangiata da Gamba.

Nel 2009 esce il cd “Bergamo suona il Jazz”, distribuito da “L’Eco Bergamo”, in occasione del Festival Jazz di Bergamo; il Cd si presenta come un inventario dei migliori musicisti jazz della Bergamasca ed in questo contesto viene inserita una composizione di Gamba, scritta per l'Assalto Jazz Trio”.

Sempre nel 2009 partecipa al “Gallarate Jazz Festival”, dove gli viene commissionato un omaggio al grande compositore milanese Nino Rota, in occasione del trentennale dalla sua morte.

In quell'occasione chiama al suo fianco il trombettista  Sergio Orlandi.

Felici del progetto, decidono di incidere  per l’etichetta “Radio Snj”, il cd “Remembering Nino Rota”, i cui brani  sono stati arrangiati da Gamba. Al duo si aggiungerà in seguito il batterista Tony Arco e con questa formazione partecipa alla rassegna Jazz “Adda & Martesana Jazz & Movie”.

Il 2010 segna il passaggio al suo primo album da solista, con il suo nuovo quintetto “Marco Gamba Quintet” composto da Francesco Pinetti (vibrafono), Marco Zanoli (batteria), Sergio Orlandi (tromba) e lo svizzero Max Pizio (sax tenore).

Nel 2011 il quintetto incide il nuovo cd dal titolo “Secret World” per la label “Trj”; anche qui Gamba è autore e arrangiatore di tutte le musiche.

Sempre nel 2011 collabora con il Quintetto del sassofonista Giulio Visibelli per un Omaggio a Ornette Coleman in cui partecipa alla rassegna Jazz Adda e Martesana.

Nel 2012 suona con la Jw Orchestra diretta da Marco Gotti ad un progetto sulle musiche di Louis Armstrong con ospite il trombettista Giovanni Falzone.

Sempre nel 2012 collabora con il pianista milanese Enrico Intra e Marco Gotti per due concerti in Sardegna ad un progetto su Ennio Morricone e Nino Rota.

Con il suo quintetto "Marco Gamba Quintet" suona al Festival Jazz di Porto Ronco Svizzera.

Suona con il quintetto di Sergio Orlandi e Michael Rosen al Festival Jazz Adda & Martesana a un omaggio a Freddie Hubbard.

Con Sergio Orlandi e Tony Arco partecipano alla rassegna Jazz Suonintorno 2012 con il progetto "Remembering Nino Rota".

Nel 2013 collabora con Claudio Angeleri e Gianmarco Tognazzi al "Festival Jazz di Milano Il Ritmo delle Città" ad un progetto sulle musiche di Dizzy Gillespie.

Alla Rassegna Jazz Suonintorno suona con l'ottetto di Marco Gotti sulle musiche di G.Verdi in chiave Jazz. Sempre con la Jw Orchestra suona al Arona Music Festival,

Nel 2014 viene menzionato nel "Dizionario del Jazz Italiano" (Saggi/Feltrinelli) come contrabbassista, bassista, compositore e arrangiatore.

Sempre nel 2014 collabora con la cantante Paola Luffarelli e il Vocaland Ensemble alla realizzazione del cd "Nothing to Lose" per la label Ultra Sound Records come strumentista e compositore.

Partecipa nel 2014, 2015, 2016, 2017, 2018 alla serata, organizzata a Bergamo in occasione dell'International Jazz Day patrocinata dall'UNESCO che si tiene il 30 aprile in tutti paesi del mondo.

E’ interprete insieme alla cantante Gabriella Mazza di un video di arte e immagine realizzato dal regista Alberto Nacci, dal titolo “Body & Sound” realizzando l’arrangiamento musicale.

Partecipa nel 2015 al Festival Jazz "Adda e Martesana” con la JW Orchestra con il programma: JW Orchestra Play Gustav Mahler “Il Canto della Terra” Opera in Cinque Movimenti.

Sempre con la JW Orchestra nel 2016 partecipa alla Rassegna "Metti un Venerdì sera al Teatro G.Gavazzeni" eseguendo i progetti "Lectio Brevis" e "Morricone Go Jazz" arrangiamenti originali di Marco Gotti.

Nel 2016 registra il nuovo cd della cantante bresciana Carol Faroni (X Factor).

Dal Novembre 2016 e docente di Basso el. e Contrabbasso Jazz presso il Conservatorio di Bergamo.

Nel 2017 partecipa al concerto di Capodanno presso il Teatro Donizetti di Bergamo con l'Ensemble Orchestra della soprano Silvia Lorenzi.

Incide il nuovo Cd per la Trj Records, "Something About Gershwin" sulle musiche del compositore americano George Gershwin dove è autore di tutti gli arrangiamenti, con la vocalist Gabriella Mazza.

Sempre nel 2017 collabora e incide con "Atalanthem Symphony Orchestra"  il nuovo Inno della squadra di calcio bergamasca Atalanta.

Collabora con il noto musicista Gianluigi Trovesi e con il quartetto d'archi Enea Salmeggia al concerto di ferragosto presso il Santuario dello Zuccarello di Nembro Bg.

Collabora con la soprano Silvia Lorenzi al concerto di Natale presso il Teatro Palacreberg di Bergamo.

Nel Dicembre 2017 tiene una lezione concerto presso l'Università degli Studi di Bergamo con "Temi, Linee Melodiche e Variazioni nel Jazz".

Sempre nel dicembre 2017 suona con Gabriella Mazza al Palacreberg di Bergamo con il progetto "Something About Gershwin".

Nel Gennaio 2018 incide il nuovo cd del gruppo vocale "Leg'gio 4th" come strumentista e compositore.

Partecipa al "Donizetti Night" con il "Fabrizio Garofoli Trio" con musiche di G. Donizetti arrangiate in chiave Jazz.

Suona con Gianluigi Trovesi e il Quartetto d'Archi Enea Salmeggia alla Rassegna "Ladies Sing The Blues" presso il Chiostro Santa Marta di Bergamo.

 

Marco Gamba si è esibito inoltre nelle seguenti Rassegne e Festival Jazz: Bergamo Jazz (1992), Trento Jazz, Iseo Jazz (2005), Garda Jazz, Clusone Jazz (2006), Lonato Jazz Festival (2006 -2007), Cremona Jazz, Estate Como (2009), Vimercate Jazz, Locarno Jazz (2005), Lugano, Mendrisio (Ch)(2005), Amici della Musica Capriate, Suonintorno (2003-2006-2012-2013), Festival Jazz Adda & Martesana (2010-2011-2012-2015), Notte Bianca Milano (2006), Teatro Donizetti (Bg)(2005), Tremezzo Jazz Festival (2004-2005-2007-2009), Gallarate Jazz Festival (2009), Festival Jazz Milano il Ritmo delle Città (2013), Arona Music Festival (2013)

Dal 1998 si dedica all'attività' didattica insegnando nelle scuole popolari di musica “Suonintorno” Gorle Bg, “Diapason” Trento, “Laboratorio Musicale” Lecco, “Scuola Musica e del Rumore” Bg, “Scuola Musica in Lemine” Almè, “Accademia Musicale” Curno, “Amici della Musica” Capriate, “Bottega della Musica” Villa d’Adda, “Centro Eda” Costa Volpino, “Associazione Propolis” Bg, Libera Musica Lallio, Conservatorio di Bergamo.

 

Ha collaborato inoltre con: Alberto Nacci, Roger Rota Quartet, Tino Tracanna, Fabrizio Bosso, Vittorio Marinoni, Giovanni Fugazza, Robi Zonca, Beppe Caruso, David Occhipinti, Guido Bombardieri, Stefano Bertoli, Gianluigi Trovesi, Francesco Pinetti, Fabio Treves, Fausto Beccalossi, Luciano Zadro, Valerio Abeni, Luciano Poli, Roberto Soggetti, Oscar del Barba, Angelo Peli, Carlo Magni, Silvia Infascelli, Steve Tallis, Paola Milzani, Fabio Piazzalunga, Paolo Manzolini, Marco Bianchi, Francesco D’Auria, Maurizio Aliffi, Adam Rapa, Emanuele Maniscalco, Paola Luffarelli, Max Pizio, Claudio Angeleri, Marco Zanoli, Francesco Chebat, Alfredo Ferrario, Antonio Principe, Germano Zenga, Giulio Visibelli, Mauro Beggio, Stefano Zeni, Sergio Orlandi, Marco Gotti, JW Orchestra, Corrado Guarino, Ferdinando Farao', Flavio Minardo, Fulvio Sigurtà, Tony Arco, Enrico Intra, Giovanni Falzone, Stefano Montanari, Michael Rosen, Seby Burgio,  Simone Mauri, Fabrizio Trullu, Marco Brioschi, Livio Gianola, Carlo Nicita, Simone Guiducci, Max de Aloe, Maxx Furian, Salvatore Bonafede, Sarah Jane Morris, Sandro Zerafa, Emilio Soana, Marco Remondini.